Recupero dati e file persi da RADI su un Xserve

Il recupero di dati da un RAID richiede tipicamente un operatore di laboratorio, ma Disk Drill può eseguire la scansione e scoprire quali dati sono recuperabili su ciascun disco rigido nel RAID.
Recupero dati e file persi da RADI su un Xserve
Se hai perso dati o file da un RAID su un server Apple Xserve, il recupero dei dati può essere complicato e difficile. Apple Xserve esegue solitamente RAID 5, supportando ancora i livelli RAID 0, 1, 3 e 0 + 1. Di solito, se solo un disco non è riuscito in una configurazione standard RAID 5, il server può continuare a funzionare. Il recupero dei dati diventa essenziale quando si tratta di una seconda unità che fallisce. Inoltre, i dati potrebbero andare persi a causa di aggiornamenti incompleti del firmware, errori del controller RAID, ecc. Se si dispone di un'unità Apple Xserve, file e cartelle, o anche partizioni, è necessario recuperarli dopo un guasto di qualsiasi tipo. Sentitevi liberi di provare la nostra incredibile soluzione di recupero dati, Disk Drill. Leggere per scoprire come esattamente si può fare.

Installazione completa di Disk Drill

Visto che stiamo andando a recuperare dati persi da un unità esterna che era parte del RAID Xserve, è possibile salvare l'applicazione scaricata Disk Drill nel volume principale del sistema di Mac. Segui questo link per scaricare Disk Drill, doppio-click sull'immagine del disco e poi trascinare l'icona di Disk Drill nella cartella delle applicazioni sul Mac.
  • 1Scaricare Disk Drill
  • 2Trascinare nella cartella delle Applicazioni
  • 3Avviare Disk Drill

Avviare l'app

Dopo aver scaricato e installato, aprire Disk Drill e selezionare i miglioramenti necessari. Una volta scaricato Disk Drill su Mac, avviare l'applicazione per iniziare. Può essere chiesto quali opzioni aggiuntive si desidera installare. Deselezionare tutte le caselle, in quanto non si ha necessità di installare ulteriori miglioramenti di recupero dati in questo momento.

Pronti per la scansione dell'unità RAID

Una volta che Disk Drill è aperto, vedrai una lista dei dischi (sia interni che esterni). Cliccare sul volume utilizzato sul RAID per scansionarlo. Ricorda, Disk Drill guarderà dentro ogni disco individualmentedal RAID. Se stai cercando di recuperare partizione perse, assicurati di selezionare tutti i volumi e non solo la singola partizione.

Scansionare il volume

Accanto al volume dove si desidera eseguire la scansione, fare clic sul pulsante "Recover". Disk Drill eseguirà una scansione completa del volume Xserve RAID, procedendo uno a uno con ogni algoritmo di scansione pertinente.
Se si ha una partizione persa o danneggiata, verrà utilizzata la funzione "Universal Partition Search" per cercare di ripristinarla. Se le intestazioni delle partizione non sono state sovrascritte da altri dati e il disco non ha danni fisici in tali settori, le probabilità di individuare le partizioni perse e le parti dei dati RAID sono elevate. Scansione il Volume

Recupera i tuoi dati da Xserve RAID

Se Disk Drill trova qualsiasi dato recuperabile dal tuo disco RADI, potrai vedere una lista del risultato di scansione, e dovrai solo selezionare il disco di destinazione dove salvare i dati recuperati da Xserve. Per completare il recupero, segui le seguenti istruzioni per aggiornare a Disk Drill PRO. Verifica che i dati trovati siano recuperabili visualizzando in anteprima gli elementi che rappresentano i file e le cartelle persi. Recupera i tuoi dati da Xserve RAID"

Hai considerato le nostre funzioni di protezione dei dati?

Se sei preoccupate di ricadere nella necessità di recuperare dati persi Xserve sul tuo Apple MacBook, dai un occhiata alle caratteristiche di Disk Drill per la protezione dei dati: Guaranteed Recovery e Recovery Vault. Con queste opzioni attivate, il ripristino dei dati da Xserve RAID sarà indolore.
Caratteristiche di protezione dati

Recuperare i tuoi file persi da Xserve

Se stai cercando file, non partizioni, puoi controllare l'elenco ordinato e raggruppato di file trovati nell'unità RAID scansionata. Nel caso in cui non siano disponibile i nomi di file corretti, potrebbe essere necessario eseguire l'anteprima di ciascuno di essi cliccando sull'icona di anteprima (occhio).
È possibile restringere la ricerca ordinando i file per dimensione, data e tipo di file. Una volta che hai trovato i tuoi dati persi, puoi procedere con l' aggioramento a Disk Drill PRO e recuperare tuoi file. Recuperare i tuoi file persi Xserve

Deep Scan e Formati di File Supportati

Quando Deep Scan analizza un'unità alla ricerca di dati persi, il file system effettivo con cui viene formattata l'unità non è importante. Infatti, il disco potrebbe non avere file system o potrebbe essere completamente irrecuperabile.
Deep Scan legge il disco in modo diverso e cerca di individuare i dati scansionabili, indipendentemente dal fatto che fossere su FAT, NTFS, o altro sistema.
Una volta riconosciuto un modello di dati noto, i file vengono ricostruiti. Ecco alcuni esempi di formati che funzionano con Deep Scan: .jpg, .doc, .psd, .pdf o .xls, etc.

Disk Drill è pronto per iniziare il recupero

Disk Drill 3
Il tuo Dottore per le Emergenze Dati di Xserve per Mac OS X

Hai bisogno di ulteriori istruzioni?

  • 10+ Million
    DOWNLOADS TOTALI
  • 500,000+
    CLIENTI PROFESSIONISTI
  • UTENTI DOMESTICI E DI LAVORO
    in più di 150 paesi

Qui puoi leggere quello che i nostri clienti dicono

  • Cyberbrent
    Funziona che è una meraviglia! Qualche click e questo software così facile da usare ha recuperato e salvato più di 400 foto che avevo perso.
  • Disk Drill 2 è la vostra prima e unica linea di difesa per combattere i volumi malandrini sui Mac, e la versione Pro si ripaga da sola già dalla prima volta in cui vi troverete nei guai. Tranne che per l'interfaccia utente un po' in disaccordo con OS X El Capitan, il mio unico monito è quello di aspettare un po' per l'imminente uscita della versione 3.0, in modo tale che il vostro investimento sia il più possibile duraturo, specialmente visto che la versione Basic offre abbastanza tranquillità per ora senza dover mettere mano al portafogli. J.R. Bookwalter | @JRBTempe